xpornplease.com pornjk.com porncuze.com

Zimbabwe Notizie Utili

27 Gennaio 2010
PDFStampaE-mail
Zimbabwe Home Page
Economia
Politica
Approfondimenti
Notizie Utili

ZimbabweTRASPORTI
E’ possibile raggiungere il Paese  in aereo.

I principali aeroporti sono quelli presenti nelle città di Harare e Bulawayo.

Esistono due tipi di autobus: espresso e locali. La maggior parte dei turisti utilizza gli autobus espresso per spostarsi tra le principali località del paese.

Lo Zimbabwe ha anche una buona rete ferroviaria per un totale di 3.077 km che collega Harare, Bulawayo, Mutare e Victoria Falls.

Inoltre il Paese può contare su acque fluviali navigabili, appartenenti ai fiumi Mazoe e Zambesi, utilizzate per trasportare cromo fino al Mozambico.



RETE STRADALE
Il paese  ha una rete stradale con Strade pubbliche per un  totale 18.338 km, di cui:
asfaltate: 8.692 km, bianche: 9.646 km.


AEROPORTI
L’aeroporto di Harare
Harare è anche la capitale del Paese e ne è il centro amministrativo e commerciale.

L’aeroporto internazionale, è situato a circa 15 Km a sud-ovest della città. E’ possibile
raggiungere il centro in taxi o in autobus a prezzi modici.

Le principali compagnie aeree sono: Ethiopian Airlines, Iberia, Kenya Airways.

Altre informazioni:

Grado latitudine: 17°55' 22" S;

Grado longitudine: 31° 6' 5"E;


L’aeroporto di BULAWAYO
Altre informazioni:

Grado latitudine: 20°1' 0" S;

Grado longitudine: 28° 37' 59"E;

Piste di atterraggio: 2582 m di lunghezza.

Le principali compagnie aeree sono: South African Airways, Air Zimbabwe.



VALUTA
Dollaro zimbabwiano


FUSO ORARIO
2 ore avanti rispetto al Meridiano di Greenwich.



ELETTRICITA’
Elettricità: 220/230 volt, 50Hz.


 

PESI E MISURE
Sistema metrico decimale

 


RISCHI SANITARI
Vaccinazioni consigliate: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre tifoide, rabbia.

In Zimbabwe è preferibile non bere l'acqua di rubinetto.

Il rischio di malaria esiste da novembre a giugno nelle aree al di sotto dei 1200 m e durante tutto l’anno nella valle dello Zambesi.

Altri rischi: tubercolosi, parassitosi intestinali, bilharziosi, colera, rabbia.

Lo Zimbabwe è uno tra i Paesi al mondo più colpiti dall’AIDS. La dissenteria bacillare e le malattie diarroiche sono endemiche.

 


TURISMO

Lo Zimbabwe è un paese bellissimo, tra le sue principali attrattive annoverano le celeberrime Cascate Victoria, la natura selvaggia e incontaminata, le rovine medievali di Great Zimbabwe. il centro dinamico di Harare e il lago Kariba.

La flora e la fauna sono strepitose: elefanti, bufali, leoni, ghepardi, iene, sciacalli, scimmie, antilopi e molti altri ancora si aggirano nei parchi nazionali.

Alcune vivono in gruppi poco numerosi anche in altre parti del pianeta: tra queste meritano un cenno il raro nyala, il ghepardo reale e il cercopiteco dalla gola bianca.

Lo Zimbabwe è anche uno degli ultimi paesi dell’Africa in cui si possano ancora avvistare i rinoceronti bianchi e neri, presenti in piccole mandrie.

 


CLIMA
Il clima è di tipo tropicale: presenta quindi due stagioni, una secca da aprile a ottobre (inverno australe), l'altra piovosa tra novembre e marzo (estate australe).

La temperatura varia a seconda della fascia di altitudine, per cui si hanno escursioni termiche ridottissime nell'alto e nel medio Veld, mentre si ha un'accentuazione nello scarto tra temperatura invernale ed estiva nel basso Veld; la piovosità annua si tiene su una media di 700mm.

 


LINGUA
La lingua ufficiale è l'inglese, che però è quella nativa solo per i bianchi e i mulatti. Sono molto parlati i linguaggi delle due principali etnie: la lingua shona e la lingua MaTabele, parlate rispettivamente dal 76% e dal 18% degli zimbabwesi.



RELIGIONE
Il 62% della popolazione segue la religione cristiana, protestante o scismatica: metodisti, avventisti e anglicani; i cattolici costituiscono circa il 10% dei cristiani; mentre il resto della popolazione è animista. Spesso però cristianesimo e culti indigeni vengono fusi.



VISTI
I viaggiatori di nazionalità italiana, così come quelli della maggior parte dei paesi, devono essere muniti di visto d'ingresso, che a seconda della tipologia consente una permanenza che va da uno a tre mesi e che si potrà richiedere prima della partenza oppure si potrà ottenere al momento dell'arrivo in frontiera.

Il costo per un’entrata singola è di US$ 30, per un’entrata doppia di US$ 45; per un’entrata multipla di 90 US$. Ai fini del rilascio occorre presentare, fra gli altri documenti, il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi.

 

 

 

AngolaBeninBurundiCameroonGabonKenyaMalawimonzambicoNamibiaCentral-African-RepublicCongo-BrazzavillecongoRwandaSao-Tome-&-PrincipeSudanTanzaniaUgandaZambiaZimbabwe

Registrazione

Il successo del nostro portale ha reso necessaria la creazione di uno spazio risevato ai nostri utenti. Da oggi registrandosi riceverete gratuitamente:

Log in e Password per accedere all'area riservata in piena sicurezza;
News Letter, per ricevere nella casella di posta le notizie più importanti, gli appuntamenti con ItalAfrica, gli Eventi che caratterizzano la nostra attività;
Magazine, per scaricare il periodico di Italafrica;
Faq per domande per chiarimenti generali;
Info e Supporto, per parlare con gli operatori di ItalAfrica centrale.

Registrazione gratuita      e mail2 

Area Utente

Iscriviti alla NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall'Africa
Inserisci la mail di iscrizione per cancellarti dalla Newsletter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information