Camerun Economia

26 Gennaio 2010
PDFStampaE-mail
Indice
Camerun Economia
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Pagina 6
Tutte le pagine
Camerun Home Page
Economia
Politica
Approfondimenti
Notizie Utili

CamerunQUADRO MACROECONOMICO

L’agricoltura, compresi anche l’allevamento, la pesca e le foreste, svolgono un ruolo molto importante nell’economia del Paese.
Contribuiscono per il 20% alla formazione del Pil.

Fino al 1970 l’agricoltura era il motore trainante della crescita economica del Paese successivamente  tale risorse è stata sostituita dal petrolio che ne è diventata la maggiore fonte di reddito.

Il settore secondario costituisce il 34% del Pil, invece il restante 46% del Pil proviene dai servizi.

I settori produttivi principali sono quelli dell’estrazione e raffinazione del petrolio, alluminio, bauxite, nichel, uranio, oro, gas naturale, industria alimentare, tessuti, cotone, legname, miglio, riso, grano, caffè, cacao, canna da zucchero, caucciù, banane, ananas, pesce e gamberi.

OPPORTUNIT
À COMMERCIALI PER LE IMPRESE ITALIANE

Le prospettive di breve periodo per l’economia camerunense prefigurano una progressiva espansione del settore non petrolifero. In particolare , si prevede una robusta crescita nel settore delle costruzioni sia in termini di materiali che di vere e proprie realizzazioni di opere, grazie ai programmi di investimento infrastrutturali del governo.

Analogamente si dovrebbe assistere ad un’espansione del settore forestale , grazie al miglioramento delle infrastrutture di trasporto e ad un aumento della produzione di alluminio, nell’ambito del settore manifatturiero.

Anche i servizi dovrebbero contribuire all’accelerazione economica, in particolare nei comparti dell’intermediazione finanziaria, dei trasporti e delle telecomunicazioni, trainati dalla crescita della domanda interna.
Attualmente in Camerun, non esistono investimenti di grandi imprese italiane.

Esiste una discreta presenza imprenditoriale concentrata nell’ambito del settore forestale e delle trasformazioni del legname, mentre alcune attività svolte da imprenditori italiani si segnalano nei settori dei trasporti, delle costruzioni, agro-alimentare, nell’ambito delle energie rinnovabili e delle biotecnologie, nell’industria chimica e farmaceutica.
In genere i prodotti made in italy vengono percepiti come prodotti di elevata qualità ed affidabilità.

INDUSTRIA

Questo settore comprende l’estrazione, la conservazione e i settori energetici.
L’estrazione in generale e l’estrazione del petrolio sono gli elementi dominanti e costituiscono il 46% dell’ esportazioni facendo così del petrolio la maggiore risorsa.
Altre industrie rilevanti sono quelle dell’acciaio, dell’alluminio e quelle della lavorazione della pelle.
Un settore fiorente è il turismo.



AngolaBeninBurundiCameroonGabonKenyaMalawimonzambicoNamibiaCentral-African-RepublicCongo-BrazzavillecongoRwandaSao-Tome-&-PrincipeSudanTanzaniaUgandaZambiaZimbabwe

Registrazione

Il successo del nostro portale ha reso necessaria la creazione di uno spazio risevato ai nostri utenti. Da oggi registrandosi riceverete gratuitamente:

Log in e Password per accedere all'area riservata in piena sicurezza;
News Letter, per ricevere nella casella di posta le notizie più importanti, gli appuntamenti con ItalAfrica, gli Eventi che caratterizzano la nostra attività;
Magazine, per scaricare il periodico di Italafrica;
Faq per domande per chiarimenti generali;
Info e Supporto, per parlare con gli operatori di ItalAfrica centrale.

Registrazione gratuita      e mail2 

Area Utente

Iscriviti alla NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall'Africa
Inserisci la mail di iscrizione per cancellarti dalla Newsletter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information