Missione in Uganda 2010

22 Marzo 2010
PDFStampaE-mail
Indice
Missione in Uganda 2010
Pagina 2
Tutte le pagine

Torna a Home Missioni svolte


L’incontro con il Primo Ministro ugandese Apolo Nsibambi ha visto la presenza degli ambasciatori Ballero (ambasciatore italiano in Uganda) e Rwabita (ambasciatore ugandese a Roma).
La CC ItalAfrica ha spiegato i motivi della missione in Uganda descrivendo i vari ambiti d’intervento e i progetti già realizzati in Africa.
Il Primo ministro ha sottolineato la necessità di attirare investitori ed investimenti privati. L’attenzione è stata focalizzata principalmente sulle attività di lavorazione delle materie prime dell’Uganda come ad esempio il caffè (era presente all’incontro anche la Uganda Coffee Development Agency).
Energia, infrastrutture e turismo sono tra i settori maggiormente rilevanti per il governo. A tal fine, il Primo ministro ha incaricato i vari ministeri competenti di collaborare con ItalAfrica per verificare la fattibilità di alcuni progetti. Infine, il Primo ministro è stato invitato in Italia e gli è stato ulteriormente spiegato come questa sia una prima missione che precederà la venuta di altri imprenditori italiani nei prossimi mesi. Un riassunto dell’incontro è stato trasmesso dalla televisione ugandese.



{flv width="480" height="360"}ITALIAN NEWS{/flv}

All’incontro hanno anche assistito rappresentanti dell’Autorità ugandese di sviluppo del caffè, David Kiwanuka, responsabile qualità ed informazione, e Julius Madira monitoraggio e valutazione. A margine dell’incontro con il Primo Ministro, l’Autorità ha espresso la necessità di rafforzare le esportazioni di un prodotto lavorato e non solo della materia prima. A tal fine, l’Agenzia cerca investitori disposti ad installarsi nel paese ed a lavorare il caffè.

Il Ministro alle Finanze e Sviluppo Economico Aston P. Kajara (responsabile degli investimenti) e il commissario Kalanguka Kayondho (responsabile del settore privato) hanno descritto lo sviluppo economico ugandese. Il Paese è stato presentato come sicuro, con una stabilità politica, con un processo di privatizzazione in atto e una facilità burocratica notevole. Il Ministero cerca finanziamenti e un rafforzamento della loro tecnologia.
Nel settore delle infrastrutture mancano strade e ferrovie. Si cercano finanziatori privati ma in molti casi il governo metterà fondi propri.
Nel settore dell’agricoltura l’Uganda detiene circa il 50% dell’area coltivabile della regione del Lago Vittoria; è un Paese grande produttore di caffè e cotone. Il problema è la lavorazione: si ritrovano infatti ad esportare le materie prime non avendo la possibilità, per carenza di attrezzature, di esportare il prodotto finito (come succede per banane e ananas). L’Uganda importa molti prodotti semi-lavorati e lavorati; il Governo vorrebbe attirare imprese che possano stabilirsi nel Paese e fare questo tipo di lavori.
Nel settore del turismo mancano le strutture (hotel e resorts) nonostante la presenza di molte riserve naturali, patrimonio non valorizzato al meglio.
Nel settore degli idrocarburi/petrolio l’ENI ha appena scoperto delle risorse nel Paese; il Governo cerca quindi investimenti per l’estrazione e raffinazione a livello locale.
Nel settore degli altri minerali e delle risorse mancano le infrastrutture quindi le imprese sono costrette ad esportare il prodotto grezzo non potendolo lavorare all’interno del Paese.



AngolaBeninBurundiCameroonGabonKenyaMalawimonzambicoNamibiaCentral-African-RepublicCongo-BrazzavillecongoRwandaSao-Tome-&-PrincipeSudanTanzaniaUgandaZambiaZimbabwe

Registrazione

Il successo del nostro portale ha reso necessaria la creazione di uno spazio risevato ai nostri utenti. Da oggi registrandosi riceverete gratuitamente:

Log in e Password per accedere all'area riservata in piena sicurezza;
News Letter, per ricevere nella casella di posta le notizie più importanti, gli appuntamenti con ItalAfrica, gli Eventi che caratterizzano la nostra attività;
Magazine, per scaricare il periodico di Italafrica;
Faq per domande per chiarimenti generali;
Info e Supporto, per parlare con gli operatori di ItalAfrica centrale.

Registrazione gratuita      e mail2 

Area Utente

Iscriviti alla NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall'Africa
Inserisci la mail di iscrizione per cancellarti dalla Newsletter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information