Missione in RCA

20 Luglio 2011
PDFStampaE-mail

16-17 Dicembre 2010

La missione economica di ItalAfrica in RCA del 16-17 dicembre 2010 ha avuto l’obiettivo di verificare le opportunità esistenti nel paese africano. Essendo la RCA poco conosciuta dagli attori italiani, questa missione ha valuto intraprendere uno studio preliminare e un primo contatto con le istituzioni locali, sia pubbliche che private. Con questi enti sono iniziate delle collaborazioni finalizzate allo scambio d’informazioni e alla nascita di prime collaborazioni. La RCA è risultato essere un paese vergine. Questo comporta sia una mancanza di infrastrutture adeguate ma al tempo stesso numerose opportunità d’investimento per il settore privato.

Di seguito una lista dei principali enti incontrati dalla Camera di Commercio.

1) Ambasciata della RCA a Bruxelles

Il primo contatto è stato con l’ambasciatore Abel Sabono ed il consigliere Bruno N’kodia che, insieme al Protocollo della Presidenza, si sono occupati dell’organizzazione della missione. C’è stata una prima accoglienza all’aeroporto, seguita da una prima riunione direttamente in hotel per la definizione del programma degli incontri.

2) Ministero del Commercio e dell’Industria

La delegazione italiana è stata ricevuta dal Ministro Emilie Béatrice EPAYE. Il Ministero è considerato tra i più importanti nel paese ed ha la tutela della Camera di Commercio Nazionale. ItalAfrica ha presentato le proprie attività e gli obiettivi di questa prima missione. Il Ministro, da parte sua, ha indicato come priorità il miglior sfruttamento delle risorse del paese, il quale è aperto agli investitori stranieri, ricercando expertise, tecnologie e realizzazione di partenariati.

3) Camera di Commercio della Repubblica Centrafricana

Il vice-presidente della Camera, Alfred Poloko, è anche il consigliere speciale della presidenza. C’è stata una prima riunione per spiegare la situazione del paese e le maggiori aree d’interesse, tra cui l’energia rinnovabile, l’acqua, le comunicazioni ed altre infrastrutture necessarie allo sviluppo economico del paese.

Dopo questo primo incontro, la delegazione italiana ha presentato le sue attività di fronte le imprese locali, giunte appositamente per cercare di creare partenariati e sviluppare collaborazioni. Alla conferenza era presente anche il Protocollo della Presidenza.

Dal punto di vista delle imprese locali è emersa la volontà di dare un seguito concreto a questo incontro, in quanto, molte volte, non si riescono a raggiungere degli accordi prontamente operativi.

Su questo tema, le due Camere di Commercio hanno proposto la firma di un protocollo d’accordo per instaurare una collaborazione tra i due paesi. Tale accordo è stato ad oggi presentato, ed in fase di conclusione.

A seguito della conferenza, sono seguiti incontri tra i singoli enti locali e rappresentanti della delegazione italiana.

4) Ministero dello Sviluppo Rurale e dell’Agricoltura

Il Ministro Fidèle Gouandjika ha accolto la delegazione italiana, ricordando che il ministero stesso ha già collaborazioni in essere con enti italiani, come quella con la COOPI.

ItalAfrica ha presentato le proprie attività ed i propri membri, illustrando possibili aree di cooperazione. Il Ministro si è mostrato particolarmente interessato ai fondi UE e a quelli del Governo italiano, e su questa base si sta definendo una collaborazione operativa per la creazione di partenariati finalizzata allo sviluppo di programmi da poter finanziare con i sopracitati fondi europei.

5) Ministero delle Piccole e medie imprese

Il Ministro Moïse Kotaye ha spiegato come la Repubblica Centrafricana sia ancora un paese vergine, come già evidenziato in altri incontri. Il paese è ricco di opportunità, anche se mancano i finanziamenti per portare avanti determinati progetti. È stata presentata la situazione politica del paese, in cui, dopo alcuni problemi tra il 1996 ed il 2003, negli ultimi anni si sta pian piano stabilizzando. Lo sviluppo del settore privato e quindi dell’occupazione è visto anche in un’ottica di sicurezza, come strumento per stabilizzare il paese. A tal fine, diverse consultazioni sono state portate avanti per migliorare la situazione delle piccole e medie imprese, e dare loro la possibilità di svilupparsi più rapidamente. Il Ministro sta dando particolarmente importanza al miglioramento degli indicatori di “Doing Business”, per migliorare il clima degli investimenti e all’attrazione degli stessi. Ad esempio si è passati da un periodo di sei mesi per aprire una società a solamente due giorni.

6) Presidente della Repubblica Centrafricana

La delegazione attraverso il presidente Alfredo Cestari, è stata ricevuta dal presidente della Repubblica Centrafricana, S.E. François Bozizé. Sono state esposte le attività e gli obiettivi di questa visita e il protocollo è stato ringraziato per l’organizzazione dei due giorni. Il Presidente della RCA si è mostrato contento della presenza italiana e si augura un proseguimento nella collaborazione tra i due paesi.

7) Incontro di chiusura al Ministero del Commercio

Il Ministro EPAYE ha voluto rincontrare ItalAfrica per fare il punto sulla missione economica. Sono state presentate tutte le riunioni, ed i temi trattati, nonché le possibili aree di collaborazione. Il Ministero si è assicurato un seguito delle attività attraverso, tra l’altro, la firma del protocollo d’accordo con la Camera di Commercio nazionale.

AngolaBeninBurundiCameroonGabonKenyaMalawimonzambicoNamibiaCentral-African-RepublicCongo-BrazzavillecongoRwandaSao-Tome-&-PrincipeSudanTanzaniaUgandaZambiaZimbabwe

Registrazione

Il successo del nostro portale ha reso necessaria la creazione di uno spazio risevato ai nostri utenti. Da oggi registrandosi riceverete gratuitamente:

Log in e Password per accedere all'area riservata in piena sicurezza;
News Letter, per ricevere nella casella di posta le notizie più importanti, gli appuntamenti con ItalAfrica, gli Eventi che caratterizzano la nostra attività;
Magazine, per scaricare il periodico di Italafrica;
Faq per domande per chiarimenti generali;
Info e Supporto, per parlare con gli operatori di ItalAfrica centrale.

Registrazione gratuita      e mail2 

Area Utente

Iscriviti alla NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall'Africa
Inserisci la mail di iscrizione per cancellarti dalla Newsletter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information