Benin Economia

27 Gennaio 2010
PDFStampaE-mail
Indice
Benin Economia
Pagina 2
Pagina 3
Tutte le pagine
Benin Home Page
Economia
Politica
Approfondimenti
Notizie Utili

BeninQUADRO MACROECONOMICO

Il Benin come altri paesi africani presenta una situazione economica fortemente condizionata dai debiti contratti nel corso degli anni nei confronti della comunità internazionale, unita ad una debole capacità produttiva che espone il paese a frequenti crisi.

Negli ultimi decenni sono stati approntati numerosi programmi governativi volti alla modernizzazione delle strutture ed alla razionalizzazione delle risorse che si basano principalmente su un tipo di agricoltura di sussistenza.

L’economia del Benin è fortemente arretrata e dipende essenzialmente dal settore agricolo, dalle produzioni di cotone e dal commercio.
L’agricoltura assorbe il 65% della forza lavoro: al nord è praticata con metodi primitivi, al sud è invece ostacolata dalla presenza di suoli paludosi, tuttavia  rappresenta la principale fonte di reddito contribuendo al 38% del PIL.
I principali prodotti  sono: mais, sorgo, prodotti derivati dalla palma, manioca, arachidi, cotone, riso, fagioli.
La coltura più diffusa è la palma da cocco che cresce in maniera semispontanea e che assume il ruolo di monocultura nel sud. I

Il patrimonio minerario è modesto e l’unica risorsa sfruttata è il petrolio che, dal 1982, contribuisce sensibilmente al miglioramento del reddito nazionale.
Al fine di migliorare le proprie condizioni, il Benin dovrebbe essere in grado di attrarre maggiori investimenti esteri, incrementare il turismo, modernizzare i sistemi di produzione agricola introducendo anche processi per la conservazione degli alimenti, incoraggiare l’introduzione e l’utilizzo delle nuove tecnologie.
Per quanto riguarda il settore industriale, le industrie più importanti sono quelle del tessile, petrolifero, alimentare, materiali edilizi, sigarette.

Il porto di Cotonou quale punto di transito con  gli altri paesi interni, in particolar modo la Nigeria, costituisce sicuramente un punto di forza per il paese dal punto di vista economico anche se le attività commerciali e di trasporto sono sensibili al variare della disponibilità di petrolio della Nigeria. 
Negli ultimi anni il Club di Parigi e i creditori bilaterali hanno alleggerito il debito estero del Benin.
La crescita nella produzione reale ha avuto una media negli ultimi sei anni del 5%, ma la rapida crescita della popolazione ha reso vana gran parte di questa crescita.
L'inflazione è stata tenuta sotto controllo negli ultimi anni.
Con lo scopo di aumentare ulteriormente il tasso di crescita dell'economia, il Benin sta tentando di attrarre ulteriori investimenti stranieri, dare maggior enfasi al turismo, facilitare lo sviluppo di nuovi sistemi di lavorazione degli alimenti e di produzione di nuovi prodotti agricoli e incoraggiare le nuove tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni.

Il programma del 2001 riguardo alle privatizzazioni nei settori delle telecomunicazioni, acqua potabile, elettricità e agricoltura è ancora in attuazione, nonostante le iniziali riluttanze del governo.
Il Club di Parigi e gli accordi bilaterali con i paesi creditori hanno alleggerito la situazione del debito estero, accompagnando l'accelerazione delle riforme economiche strutturali.
In un ottica di sviluppo, per promuovere la produzione industriale e l’esportazione in Benin , è stata creata nel 2005 una zona franca industriale (La Z F I), che è collocata a 20 km dal porto e dell’aeroporto internazionale.  
Gli obiettivi sono: la promozione, il miglioramento della bilancia commerciale, lo sviluppo dei servizi e la creazione di posti di lavoro.
Inoltre il valore del codice di investimento accompagnato all’esonero fiscale e doganale contribuiscono a dare privilegio a questa zona sotto l’aspetto degli investimenti.
Un’attività creata in questa zona ha l’obiettivo di contribuire allo sviluppo socio economico delle località e del paese secondo le regole prescritte dal governo.
 



AngolaBeninBurundiCameroonGabonKenyaMalawimonzambicoNamibiaCentral-African-RepublicCongo-BrazzavillecongoRwandaSao-Tome-&-PrincipeSudanTanzaniaUgandaZambiaZimbabwe

Registrazione

Il successo del nostro portale ha reso necessaria la creazione di uno spazio risevato ai nostri utenti. Da oggi registrandosi riceverete gratuitamente:

Log in e Password per accedere all'area riservata in piena sicurezza;
News Letter, per ricevere nella casella di posta le notizie più importanti, gli appuntamenti con ItalAfrica, gli Eventi che caratterizzano la nostra attività;
Magazine, per scaricare il periodico di Italafrica;
Faq per domande per chiarimenti generali;
Info e Supporto, per parlare con gli operatori di ItalAfrica centrale.

Registrazione gratuita      e mail2 

Area Utente

Iscriviti alla NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime notizie dall'Africa
Inserisci la mail di iscrizione per cancellarti dalla Newsletter

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information